/* Your code goes here */

Salento

I luoghi più belli del Salento: le 3 città da non perdere

Scegliere  3 città a caso tra le tante splendide località del Salento potrebbe rivelarsi una scelta riduttiva, ma capace di sintetizzare l’essenza di una terra ricca di cultura e di bellezze naturali.

Conosciamo meglio, per imparare ad amare e per restare conquistati dal loro fascino, tre emblemi della terra salentina: Lecce, Gallipoli ed Otranto.

Avviciniamoci a Lecce, capoluogo di provincia e città d’arte.

Il capoluogo d’Italia situato più ad est è caratterizzato soprattutto dalle opere d’arte, chiese e palazzi, costruite con pietra leccese, un materiale facilmente lavorabile che ha dato vita al cosiddetto barocco leccese, stile che si distingue per bellezza e originalità ed ha arricchito la città di opere davvero piacevoli da conoscere ed apprezzare.

Poco più di una decina di chilometri separano Lecce dalla costa adriatica, ma è vicina anche allo Ionio, così da avere il privilegio di poter disporre delle acque, in quelle zone particolarmente pulite, di “due mari”.

Altra meta da non perdere percorrendo il Salento, o visitandolo per scoprirne le ricchezze, è Gallipoli. Ricca di chiese e di palazzi, la cittadina è formata da una parte vecchia, o centro storico, che si trova su un’isola unita alla terraferma tramite un ponte del 1600, e da una parte più nuova e moderna. Ospitale e molto frequentata, Gallipoli regala ai suoi visitatori un mare dalla limpidezza incredibile, spiagge da cartolina, ma anche vita mondana per divertirsi in allegria, e un’ottima cucina dove i sapori della natura, e del mare in particolare, si fanno apprezzare al meglio.

Non può mancare Otranto, in questo elenco di meravigliose località salentine. Al pari delle altre cittadine costiere del Salento, Otranto è premiata da un mare invidiabile, da spiagge di sabbia fine e bianca e da un entroterra che fa felici gli appassionati della natura, del trekking e della scoperta delle passeggiate nella macchia mediterranea. Perfino i colori e i profumi, oltre che i sapori, qui sono speciali e si fissano nei ricordi di chi ha la fortuna di assaporarli.

La cultura salentina, i resti di una storia che ha disegnato i luoghi e la personalità della gente, la lingua greco salentina e una natura che non si è risparmiata nel forgiare le coste, con grotte e spiaggette incantevoli, uniscono questi luoghi da vivere almeno per un po’.